Shi Zhongying | La griglia come simbolo dell’andare oltre

Shi Zhongying, 坐佛系列, Buddha Icon Series, 2013 ...

Shi Zhongying è un artista cinese, nato a Yunnan nel 1975. Docente di Arte e Design alla Benijing Forestry University, continua le sue ricerche artistiche sulla trasmissione della spiritualità della religione buddista.

Lavorata principalmente utilizzando il metallo come materiale principale per la produzione di forme astratte simboliche. La grande saggezza trasmessa nella filosofia cinese, nella religione buddista, ha influenzato il suo lavoro e la sua visione della vita. Dalla Cina si è spostato a Londra con un assegno di ricerca finanziato dalla China Artists Association.

Shi Zhongying, Buddha Icon series, 2013
Shi Zhongying, Buddha Icon series, 2013

Durante un’esposizione londinese ha invitato i visitatori a trovare un filo d’erba in un’installazione dove l’ambiente era coperto in parte da erba e da diversi specchi. Nel processo di ricerca della vittoria e del premio, l’artista chiedeva agli spettatori di riflettere sul desiderio di fama e fortuna. La conseguenza era quella di osservare come tutte le cose e tutte le creature condividono un destino comune. Il messaggio che vuole trasmettere è che “In cielo e in terra, tutti gli esseri viventi vivono in armonia. Non c’è distinzione di classe.”

Shi Zhongying, Self, Symbiosis (dettaglio), 2010
Shi Zhongying, Self, Symbiosis (dettaglio), 2010

Le forme d’arte buddista cambiano insieme ai tempi.

Per Shi si posso usare forme d’arte contemporanea per comunicare la comprensione della saggezza buddista. Cerca, inoltre, di dissipare l’idea nella mente delle persone che vede la statuaria buddista associata a un’idolatria e alla superstizione. Shi sente il bisogno di creare arte religiosa e comunicarla e condividerla con la società. Propone installazioni in cui descrive caratteristiche della vita di un buddista.

Shi Zhongying, Empty shadow - tent, 2007
Shi Zhongying, Empty shadow – tent, 2007

Shi Zhongying, Self-Pilgrimage, 2008
Shi Zhongying, Self-Pilgrimage, 2008

 

Un pellegrinaggio intellettuale verso la saggezza.

Utilizza la griglia come il simbolo del vuoto e attraverso di essa esprime il sentimento della fede, della filosofia, in relazione allo spirito nella vita moderna. Le icone metalliche, che produce in serie, sono prese dallo stampo che fa del suo corpo. Shi vede ogni pezzo di questa ricerca come le fasi che attraversa per raggiungere la saggezza. I buddisti devono avere una profonda conoscenza di sé per poter vedere oltre, per essere liberi dall’attaccamento materiale e per liberarsi dall’arroganza. Il raggiungimento della saggezza va a colmare la mancanza del vuoto. Vuoto non inteso come “nulla”, ma come un tutto relativo e transitorio. Shi Zhongying lascia libere da qualsiasi materiale le sue icone per andare oltre.

Shi Zhongying, Buddha, 2013
Shi Zhongying, Buddha, 2013

 

Credits:
www.redgategallery.com
chineseart.co.uk
www.randian-online.com
en.cafa.com.cn