Anselm Kiefer | Religione, rovine e alchimia

Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti, 2004-2015

Anselm Kiefer inizia la produzione di tele di grandi dimensioni ispirandosi alla filosofa e alla mitologia tedesca. I suoi interessi per l’alchimia lo portano a inserire nelle sue opere materiali simbolici come piombo, sabbia, paglia e semi. A metà degli anni ’80 visita Gerusalemme dove rimane colpito dalla tradizione mistica ebraica della Cabala.

Continue Reading

Dal castello alle sale anatomiche

Festival Internazionale delle Luci nel Castello di Brescia 2017

CidneON il festival delle luci in Castello (11-15 febbraio 2017)

Dall’11 al 15 febbraio il Castello della città di Brescia ha ospitato il Festival Internazionale delle Luci, rassegna presente in altre grandi città europee come Eindhoven, Praga, Montreal e Lione. L’edizione 2017 ha chiuso con 150mila visitatori che hanno percorso i sentieri del colle Cidneo per raggiungere le 15 installazioni create ad hoc per l’evento.

Continue Reading

L’opacità del muro

Richard Serra, Sequence, 2006 CoSA | Contemporary Sacred Art

Il muro Occidentale, o semplicemente Kotel, è un muro di cinta risalente all’epoca del secondo Tempio di Gerusalemme. È anche indicato come Muro del Pianto, o nella religione islamica, come Muro di al-Buraq. Il Tempio era ed è il luogo più sacro all’Ebraismo.

Continue Reading

Tappeto, nicchia di preghiera

Martin Roth, Persian rugs, installation Korean Cultural Centre Designboom, 2016 tappeto cosa contemporary sacred art

Nel corso dei secoli i muri e gli arazzi in occidente, le moschee e i tappeti in Asia hanno trasmesso conoscenza attraverso simboli e disegni. I simboli più antichi fanno sempre riferimento a concetti interessanti legati alla storia, alle religione, alla cultura. Questi soprattutto richiamano la dimensione divina. Il tappeto è per gli artigiani orientali un elemento per poter esprimere, tramandare e raccontare. Sono un mezzo di comunicazione.

Continue Reading

Il passaggio tra terreno e divino

Carsten Holler, Doubt, Hangar Bicocca, 2016 cosa contemporary sacred art passaggio porta

La porta divide un piano da un altro, isola, ostacola se chiusa, invita se aperta, mette un luogo su un altro piano.

Sia nelle tradizioni spirituali orientali che in quelle occidentali la porta ha una simbologia ricca di significato. In tante culture l’atto del “varcare una soglia” si riferisce ad un momento di passaggio, ad un cambio di situazione. Si compie l’atto di spostarsi in un luogo nuovo in cui la soglia rappresenta la separazione o la comunicazione. È il passaggio da un livello all’altro, il livello del noto, del profano, al livello dell’ignoto, del sacro.

Continue Reading

La promessa di un luogo sacro

Valery Koshlyakov, Homeless Paradise, 2012

L’esperienza del sacro corrisponde sempre a un luogo sacro. Un luogo come una specie di promessa di casa che non fallisce. Tutte le esperienze sacre e religiose hanno a che fare con il luogo. I luoghi delle nostre origini influenzeranno la nostra vita e l’attendibilità nei confronti delle cose e delle persone.

Continue Reading